I sindaci: “Alle Province il ruolo di pianificazione strategica giā consegnato alle Cittā metropolitane”
[08-11-2018]
Consulta Cittā medie

Consulta_CittāMedie.jpg

“La mia esperienza di sindaco metropolitano mi ha insegnato che la cooperazione funziona. A Bari i quaranta sindaci dell’area metropolitana hanno lavorato insieme alla pianificazione strategia del territorio. Dobbiamo cercare di fare sintesi su un tema importante come quello delle Province. Sono convinto che debbano avere la stessa capacità di pianificazione territoriale riconosciuta alle Città metropolitane, soprattutto su temi importanti come quello dell’acqua, dell’energia e della gestione dei rifiuti”. È la prospettiva che il presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro ha consegnato ai sindaci delle città medie durante la riunione della Consulta che si è svolta questa mattina in Anci.
Nel corso dei lavori, presieduti dal sindaco di Sassari e coordinatore nazionale della Consulta, Nicola Sanna, il presidente Decaro ha fatto un passaggio anche sulla questione del mantenimento dell’elezione di secondo livello per le Province: “Tornare all'elezione diretta significa tornare alla costituzione di un altro ente, che verrebbe percepito lontano dalle esigenze del territorio e dei sindaci. Le Città metropolitane sono ormai diventate una sorta di ‘consorzio’ di Comuni”.
Il dibattito è proseguito con l’intervento del sindaco Sanna che ha rimarcato la necessità di far in modo che le città capoluogo possano “riconquistare un ruolo centrale nell’ambito della riforma delle Province, che è rimasta monca in questi anni. In particolare, dalla Consulta di oggi nasce l’idea che le città capoluogo di provincia siano il coordinamento di un’area vasta, perché le Province diventino ‘città territorio’ gestite da sindaci”.
Una posizione condivisa, tra gli altri, anche dalle città di Livorno, Arezzo, Cuneo, Campobasso, Cosenza, Viterbo, Latina, Pavia, Rieti e Parma, intervenuti ai lavori, che hanno posto sul tavolo del dibattito anche la necessaria questione della dotazione di risorse economiche ed umane per rispondere in maniera efficace e concreta alle istanze dei cittadini.
L’incontro si è concluso con la nomina di vice coordinatore nazionale della Consulta del sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e con l’annuncio della prossima tappa del road show dell’Anci sulle città medie che si svolgerà a Cuneo il 15 e il 16 novembre. La tappa sarà dedicata al rapporto tra “Enogastronomia e turismo”. (ag)

 




Invia questo articolo ad un amico  
Stampa questo articolo  
Condividi questo articolo su Twitter  
Condividi questo articolo su Facebook  
  • www.anci.it
    Testata giornalistica on line
    dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Direttore responsabile
    Danilo MORIERO
    Caposervizio
    Emiliano FALCONIO
    Redazione
    Federica DEMARIA
    Filippo LA PORTA
    Giuseppe PELLICANÒ

    Segretaria di Redazione
    Daniela ROTONI
    Web designer e Webmaster
    Francesco BOTTERI
    Editore
    Associazione Nazionale Comuni Italiani
    Via dei Prefetti, 46 - 00186 Roma
    C.F. 80118510587
    sito@anci.it
    stampa@anci.it
    Tel. 06/68009204/231 - Fax 06/68009216

    Iscrizione ROC: n. 17363 del 03.04.2003
    Provider: BT Italia, via Mario Bianchini, 15 - 00142 Roma
    Redazione e contatti
ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani
Contatti: Tel. 06680091 - Fax 0668009202
Gestione tecnica a cura di Ancitel S.p.A